Archivi tag: GUARDIA SANFRAMONDI

VINALIA 2019

Guardia Sanframondi (Bn): È già Vinalia con il rating sulla Falanghina 2018

L’interessante valutazione, organizzata e gestita dal Consorzio Tutela Vini Sannio, dall’Assoenologi Campania con il supporto dell’AIS Benevento, è prevista per martedì prossimo 18 giugno nella sala assemblee de “La Guardiense”

 

  Mancano meno di due mesi dall’inizio di Vinalia, ma la rassegna enogastronomica promossa dal Circolo Viticoltori e organizzata dal Comitato Vinalia, in programma a Guardia Sanframondi (Bn), già scalda i motori. Per “Aspettando Vinalia”, infatti, si ripeterà un’iniziativa molto attesa: il Rating della Falanghina 2018, nell’anno in cui al territorio beneventano viene assegnato dalla rete europea delle città del vino RECEVIN, il prestigioso riconoscimento Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Il Sannio Città Europea del vino

 

 

 

IL TERRITORIO SANNIO SARÀ LA CITTÀ EUROPEA DEL VINO 2019, IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ASSEGNATO DA RECEVIN A BRUXELLES

Il Sannio sarà la Capitale Europea del Vino 2019. Le realtà di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Torrecuso – in rete per la candidatura del territorio ‘Sannio Falanghina’ – ottengono il prestigioso riconoscimento assegnato da Recevin, la Rete europea delle 800 Città del Vino. Il concorso è unico nel suo genere e si pone l’obiettivo di mettere in risalto l’influenza della cultura enologica ed enoturistica nella società, nel paesaggio, nell’economia, nella gastronomia e nel patrimonio e il suo valore per l’Unione Europea.

La nomina è stata ufficializzata nella cornice del Parlamento dell’Unione Europea a Bruxelles, durante l’incontro svoltosi nel pomeriggio del 10 ottobre. A ricevere la delegazione dei cinque Comuni – guidata dai sindaci Mario Scetta, Floriano Panza e Carmine Valentino – un prestigioso parterre presieduto dall’eurodeputato Nicola Caputo. All’incontro hanno preso parte gli eurodeputati Piernicola Pedicini e Isabella De Monte, il presidente di Recevin José Calixto, il presidente e il direttore dell’Associazione nazionale delle Città del Vino italiane, Floriano Zambon e Paolo Benvenuti, il rappresentante dell’Associação de Municípios Portugueses do Vinho Pedro Magalhães Ribeiro, il presidente Acevin Spagna Rosa Melchior e l’ex Ministro dell’agricoltura Paolo De Castro.

Per l’intero corso del 2019 è previsto un ricco programma di appuntamenti, eventi, manifestazioni culturali ed enogastronomiche che animeranno  i cinque Comuni che hanno avanzato la candidatura e l’intera Valle del Calore, territorio dove si coltiva il 40% dell’intera produzione viticola della Campania. Articolato e variegato il percorso di iniziative che proietterà questo territorio all’attenzione dell’intera Europa, che nasce grazie ad un forte spirito della rete, elemento fortemente caratterizzante il sistema complessivo delle Città del Vino, che nella rete e con la rete può raggiungere obiettivi importanti.

«L’investitura del Sannio rappresenta un significativo riconoscimento dello storico legame della nostra terra con il vino, oltre naturalmente a premiare le sue produzioni di eccellenza, che nascono dai sacrifici di viticoltori appassionati, il cui prezioso lavoro è fondamentale non solo per la produzione di ottimi vini, ma anche per il prezioso ruolo di sentinelle di un territorio di qualità. Il progetto ‘Sannio Falanghina’ mira a rafforzare le attività di sensibilizzazione per la cultura e la tradizione del vino, coinvolgendo le imprese, i cittadini e l’intero territorio in attività di promozione della risorsa vino. E si pone l’obiettivo di preservare le risorse naturali e paesaggistiche attraverso uno sviluppo sostenibile del territorio. Abbiamo presentato un ricco dossier che coinvolge venti realtà comunali, tra queste anche la città capoluogo, che contiene 120 azioni ed attività da realizzare nel corso del prossimo anno, delle quali un’alta percentuale saranno destinate ad avere effetti nel tempo. Non solo iniziative promozionali, ma anche uno stimolo a sviluppare una cultura dell’accoglienza, intesa nell’accezione più ampia. Il Sannio è un territorio ricco, con una grande storia che ha lasciato testimonianze importanti, con un patrimonio unico di ricchezze, capace di attirare l’attenzione dei “viaggiatori del territorio”, di quei turisti che intendono il viaggio come occasione di crescita e di arricchimento delle proprie conoscenze, della propria cultura. Dobbiamo essere bravi non solo a far conoscere queste ricchezze, dobbiamo aprire le porte del nostro territorio, coccolare i visitatori, facendoli sentire accolti in una comunità che vuole comunicare loro i propri valori, la propria cultura, il proprio stile di vita. Operando in questo il 2019 potrà rappresentare un anno di svolta per il nostro territorio, per il suo sviluppo anche in termini turistici».

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

VINALIA 2017

Guardia Sanframondi (Bn): E’ già Vinalia 2017 con il rating sulla Falanghina 2016

L’incontro, fissato per giovedì prossimo 22 giugno nella sala assemblee de “La Guardiense”, è organizzato e gestito dal Consorzio Tutela Vini Sannio, dall’Assoenologi Campania con il supporto dell’AIS Benevento

 

  Mancano ancora oltre quaranta giorni alla XXIV edizione ma è già Vinalia, l’appuntamento enogastronomico promosso dal Circolo Viticoltori e organizzato dal Comitato Vinalia, in programma a Guardia Sanframondi (Bn) dal 4 al 10 agosto. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

GUARDIA SANFRAMONDI: COUNTRY HACK FEST

Country Hack Fest: 

un attacco hacker per un’agricoltura Smart&Green

domenica 22 gennaio 2017 Castello Medievale, Guardia Sanframondi (BN)

vinsannio

 

Nell’ambito del VinSannio FestivalArt Le Città del Vino verso l’UNESCO – seconda edizione, il Comune di Guardia Sanframondi promuove un’iniziativa dal forte valore tecnologico e innovativo: il [http://[track]/http://h]Country Hack Fest.
Il mondo rurale sta cambiando con l’evoluzione delle applicazioni tecnologiche. Oggi si sperimentano sistemi per migliorare la qualità dei prodotti e per ottimizzare costi e risorse, valorizzare e promuovere territori. Un processo che deve fare i conti con un’azione di rinnovamento della cultura di approccio alla terra in un’ottica sempre più “open” dove i saperi e le conoscenze diventano patrimonio collettivo.
Si tratta di un’iniziativa che intende approfondire il rapporto tra tecnologie e territorio rurale, verso un futuro nel quale tecnologie e sostenibilità saranno protagonisti di un cambiamento radicale della cultura di approccio alla terra, di produzione di qualità, di promozione e valorizzazione del patrimonio rurale-paesaggistico-artistico-culturale.

A Guardia Sanframondi si riuniranno innovatori, hacker, ricercatori e imprese per un focus sulle più recenti innovazioni in tema di ruralità e di nuove tecnologie.

Il primo Country Hack Fest, programmato per domenica 22 gennaio, accoglie e interroga esperti di diversi settori per individuare le sfide da affrontare con tutti gli attori del territorio, per realizzare un vero e proprio hackathon che si terrà in autunno: una maratona creativa  per l’elaborazione di processi innovativi di infrastrutture e prodotti.

Il programma prevede la partecipazione di protagonisti del mondo delle imprese come Giovanni Caturano – SpinVector:  “Il Sannio è una terra ricchissima di storia, bellezza e cultura, ma non è certo guardando solo all’interno che impareremo a trasformare questa ricchezza in valore. Viviamo in un territorio dalle forti potenzialità, ma è necessario informare il turista della nostra esistenza. Bisogna rovesciare il paradigma e ragionare in modo nuovo: se pensiamo al turismo nell’era della realtà aumentata il gaming e la tecnologia possono sicuramente essere una soluzione innovativa per il territorio vitivinicolo”.

La finalità principale del Country Hack Fest, secondo il sindaco Floriano Panza, è l’apertura di una nuova frontiera: “I nostri giovani non andranno via se avranno occasione di lavoro sia nel settore primario che in quello terziario. La candidatura UNESCO e iniziative simili tendono a costruire una massa critica compatta e decisa che punti sulla valorizzazione territoriale, paesaggistica ed artistica, sulla qualità dei talenti locali e sulla tecnologia, di cui parte è l’hackfest”.

Il Country Hack Fest non vuole solo puntare all’innovazione applicata al paesaggio rurale, ma intende essere un laboratorio di idee e di trasformazioni prodotte dal confronto fra culture e sensibilità diverse.

La partecipazione è libera e gratuita.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

VINALIA 2016

vinalia

Riceviamo e pubblichiamo

COMUNICATO   STAMPA   n. 1

 

Guardia Sanframondi (Bn): Un rating sulla Falanghina aprirà la XXIII edizione della rassegna enogastronomica Vinalia

 

L’incontro, fissato per lunedì prossimo e organizzato e gestito dal Consorzio Tutela Vini Sannio, dall’Assoenologi Campania con il supporto dell’AIS Benevento,

si terrà nel locali de “La Guardiense”

 

  Prologo importante per la XXIII edizione di Vinalia, la rassegna enogastronomica promossa dal Circolo Viticoltori e organizzata dal Comitato Vinalia, in programma a Guardia Sanframondi (Bn) dal 4 al 10 agosto. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Pianificazione non solo Urbanistica ma anche Agraria

vinsan

 

 

 

 

 

vinsanni

 

 

Pianificazione urbanistica per una viticoltura di qualità

Le città del vino sannite ne discutono a Castelvenere

 L’evento in agenda per venerdì 11 marzo rientra nella ricca programmazione proposta dal progetto VinSannio FestivalArt. Le Città del Vino verso l’Unesco

Pianificazione urbanistica per una viticoltura di qualità e per lo sviluppo turistico: le Città del Vino sannite si ritrovano a Castelvenere per l’incontro sul tema ‘Dal Puc allo Statuto dei Luoghi – Il Progetto Direttore dello spazio rurale‘. L’appuntamento è programmato per venerdì 11 marzo, alle ore 17.00, presso l’Enoteca Comunale di Piazza San Barbato.
L’incontro rientra nell’ambito della programmazione di ‘VinSannio FestivalArt. Le Città del Vino verso l’Unesco‘, progetto promosso dai Comuni di Guardia Sanframondi, Castelvenere, Solopaca e Torrecuso, con il patrocinio dell’Associazione nazionale Città del Vino. Il progetto, che si avvale delle risorse messe a disposizione dal Fesr Campania 2007-2013 – Obiettivo Operativo 1.9 Pac Campania, si pone l’obiettivo di conservare e valorizzare il patrimonio storico, artistico, culturale, paesaggistico ed enogastronomico del Sannio Beneventano, tra la Valle Telesina e la Valle Vitulanese. Certamente una priorità per una comunità che abbia a cuore le proprie radici e che ha voglia di trarre da esse i riferimenti culturali per il proprio progresso civile. In quest’ottica, le colline vitate della Valle del Calore, diventano l’elemento essenziale anche di un nuovo turismo legato alle tipicità ambientali e alle eccellenze enogastronomiche. Elemento intorno a cui le Città del Vino sannite vanno progettando una strategia comune di sviluppo del territorio, con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare questo ricco paesaggio anche attraverso la candidatura a patrimonio immateriale dell’Unesco.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Attilio Scienza e Riccardo Cotarella a Guardia Sanframondi

guardia

 

Guardia Sanframondi (Bn): Martedì prossimo, 1° marzo a La Guardiense, un convegno su “Una viticoltura innovativa tra cambiamenti climatici e nuovi modelli gestionali”

All’incontro, previsto per le ore 18, interverranno l’enologo Riccardo Cotarella e il prof. Attilio Scienza

“Una viticoltura innovativa tra cambiamenti climatici e nuovi modelli gestionali”. Questo è il tema di un importante convegno, promosso dalla Guardiense e in programma martedì 1° marzo prossimo alle ore 18,00 nel salone delle assemblee della storica cooperativa di Guardia Sanframondi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro