CIAK IRPINIA

 


La prima edizione di CIAK IRPINIA, organizzata dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Irpinia , andrà in scena il 24 maggio 2017 nel Castello Marchionale di Taurasi. Lo scopo della manifestazione è di  esaltare le produzioni della filiera vitivinicola della provincia di Avellino che conta ben tre DOCG: Taurasi, Fiano di Avellino e Greco di Tufo.

L’iniziativa, presentata in anteprima al Vinitaly di Verona, è ormai prossima a completare il suo programma. Quaranta operatori hanno già dato la loro  adesione, ed già stata assicurata la presenza della stampa di settore nazionale e internazionale che ha garantito la partecipazione alle sessioni di degustazione e approfondimento. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Altro

LA PROMOZIONE DEL TABURNO

 

 

 

 

Comunicato Stampa
VinoEspresso – Taburno Discovery un viaggio alla scoperta di eccellenze enogastronomiche nel Taburno

Dall’iniziativa di 3 appassionati di moto, cibo e soprattutto vino, nasce l’idea di Vino Espresso.
Lo scopo è quello di far conoscere ed apprezzare un territorio ancora poco conosciuto dal turismo enogastronomico campano, il Taburno. A realizzare l’idea saranno Giovanni, sommelier e biker, lo Chef Daniele Luongo, dalla sua Locanda della Luna in prestito al Taburno, Piera, aspirante sommelier ed eno-appassionata ed il Moto Club Franco Gabrieli.
Lo scenario è il Taburno, con la sua ricchezza gastronomica legata soprattutto alla produzione di formaggi vino, prodotti lattiero-caseari e i suoi tartufi (in collaborazione con Capasso Tartufi). Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

CASTELLI DI CASALBORE

casalboreRiceviamo e pubblichiamo.

 

 

 

 

Museo dei Castelli di Casalbore: al via la stagione di apertura con gli istituti scolastici

L’unico percorso didattico-espositivo dedicato alla valorizzazione dei castelli e delle fortificazioni della provincia di Avellino riapre al pubblico dopo la pausa invernale. Obiettivo: superar ei risultati della scorsa stagione.

Dopo lo straordinario risultato di presenze raggiunto con la stagione turistica 2016, il “Museo dei Castelli”, unico percorso didattico-espositivo dedicato ai castelli e alle fortificazioni della provincia di Avellino, ospitato presso l’area castellare di Casalbore (AV), riapre le porte al pubblico a partire da venerdì 3 marzo. Oltre 20.000 visitatori, di cui circa 8.000 alunni degli istituti scolastici della Campania, hanno visitato la Torre Normanna di Casalbore, simbolo del borgo irpino, che dal 2013 ospita le immagini fotografiche della mostra “Immagini come appunti di viaggio” di Giuseppe Ottaiano, arricchite da preziose informazioni sulle vicende legate al processo di incastellamento in provincia di Avellino, oltreché da contenuti e laboratori didattici. Il “Museo dei Castelli”, realizzato dall’Associazione Culturale Terre di Campania in collaborazione con il Comune di Casalbore, consente a studenti di ogni età, gruppi organizzati di visitatori e singoli viaggiatori ed escursionisti di vivere una o più giornate all’insegna della scoperta della storia e del gusto tipico locale, offrendo la possibilità di compiere, stando in un’unica location, un viaggio attraverso l’intero patrimonio di siti di incastellamento presenti sul territorio irpino. Il progetto, che continua a richiamare flussi turistici sempre crescenti, ha spinto, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

CASTELVETERE SUL CALORE

Riceviamo e pubblichiamocarnevale

 

Carnevale Castelveterese, torna l’antica tradizione

A Castelvetere sul Calore, in provincia di Avellino, il 26 e 28 febbraio, si accende la voglia di far festa con il carnevale più colorato della Campania. Per l’occasione sarà inaugurato anche il Museo del Carnevale.

Dopo aver ospitato l’anteprima del Carnevale Princeps Irpino, evento itinerante che coinvolge sei comuni della provincia di Avellino accomunati da una forte legame con le tradizioni tipiche del martedì grasso, Castelvetere sul Calore si prepara ad inaugurare il suo carnevale. Saranno giorni di festa, balli, sfilate e allegria quelli dedicati al Carnevale di Castelvetere sul Calore (AV), tradizione viva nel borgo irpino sin dal 1683. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Castelvetere sul Calore, entrerà nel vivo nei giorni 26 e 28 febbraio, quando per le strade sfileranno, sgargianti e colorati, i carri allegorici di cartapesta preparati per l’occasione, accompagnati da musica e balli. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Altro

PICCOLO VIGNETO

vigneto-picc

 

 

 

 

Mi chiedono se un comune cittadino, non impegnato in attività agricola, può impiantare un vigneto per   autoconsumo senza chiedere autorizzazioni.

Ebbene la situazione attuale, disciplinata da un Decreto Ministeriale emanato a fine 2015, prevede nuove normative, più stringenti, per autorizzare nuovi impianti, in ogni caso sono previsti dei casi di esenzione tra i quali i vigneti destinati, esclusivamente al consumo familiare del conduttore. Sarà sufficiente comunicare alla regione competente l’intenzione di voler fare l’impianto con alcune specifiche che differiscono da regione e regione. Ricordo che la superficie vitata non deve superare i 1.000 mq, cioè la decima parte di un ettaro, e che il vino prodotto non può essere messo in vendita.

 

Lascia un commento

Archiviato in Altro

VINI NATURALI !?

vinforma11

 

 

 

 

Spesso in cantina, gli enoappassionati che vengono a farci visita,  mi chiedono una opinione sui vini biologici/biodinamici/naturali; chiaramente la risposta richiederebbe qualche ora di tempo, in ogni caso cerco di esprimere  qualche concetto per spiegare il mio punto di vista. Prendo a prestito una frase del mio mentore,  il Prof. Moio, “i vini devono essere sempre  puliti”, quindi non ci si può nascondere dietro la parola naturale/bio per coprire ossidazioni, volatili alte, fecce sporche, cattiva igiene in cantina.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro

GUARDIA SANFRAMONDI: COUNTRY HACK FEST

Country Hack Fest: 

un attacco hacker per un’agricoltura Smart&Green

domenica 22 gennaio 2017 Castello Medievale, Guardia Sanframondi (BN)

vinsannio

 

Nell’ambito del VinSannio FestivalArt Le Città del Vino verso l’UNESCO – seconda edizione, il Comune di Guardia Sanframondi promuove un’iniziativa dal forte valore tecnologico e innovativo: il [http://[track]/http://h]Country Hack Fest.
Il mondo rurale sta cambiando con l’evoluzione delle applicazioni tecnologiche. Oggi si sperimentano sistemi per migliorare la qualità dei prodotti e per ottimizzare costi e risorse, valorizzare e promuovere territori. Un processo che deve fare i conti con un’azione di rinnovamento della cultura di approccio alla terra in un’ottica sempre più “open” dove i saperi e le conoscenze diventano patrimonio collettivo.
Si tratta di un’iniziativa che intende approfondire il rapporto tra tecnologie e territorio rurale, verso un futuro nel quale tecnologie e sostenibilità saranno protagonisti di un cambiamento radicale della cultura di approccio alla terra, di produzione di qualità, di promozione e valorizzazione del patrimonio rurale-paesaggistico-artistico-culturale.

A Guardia Sanframondi si riuniranno innovatori, hacker, ricercatori e imprese per un focus sulle più recenti innovazioni in tema di ruralità e di nuove tecnologie.

Il primo Country Hack Fest, programmato per domenica 22 gennaio, accoglie e interroga esperti di diversi settori per individuare le sfide da affrontare con tutti gli attori del territorio, per realizzare un vero e proprio hackathon che si terrà in autunno: una maratona creativa  per l’elaborazione di processi innovativi di infrastrutture e prodotti.

Il programma prevede la partecipazione di protagonisti del mondo delle imprese come Giovanni Caturano – SpinVector:  “Il Sannio è una terra ricchissima di storia, bellezza e cultura, ma non è certo guardando solo all’interno che impareremo a trasformare questa ricchezza in valore. Viviamo in un territorio dalle forti potenzialità, ma è necessario informare il turista della nostra esistenza. Bisogna rovesciare il paradigma e ragionare in modo nuovo: se pensiamo al turismo nell’era della realtà aumentata il gaming e la tecnologia possono sicuramente essere una soluzione innovativa per il territorio vitivinicolo”.

La finalità principale del Country Hack Fest, secondo il sindaco Floriano Panza, è l’apertura di una nuova frontiera: “I nostri giovani non andranno via se avranno occasione di lavoro sia nel settore primario che in quello terziario. La candidatura UNESCO e iniziative simili tendono a costruire una massa critica compatta e decisa che punti sulla valorizzazione territoriale, paesaggistica ed artistica, sulla qualità dei talenti locali e sulla tecnologia, di cui parte è l’hackfest”.

Il Country Hack Fest non vuole solo puntare all’innovazione applicata al paesaggio rurale, ma intende essere un laboratorio di idee e di trasformazioni prodotte dal confronto fra culture e sensibilità diverse.

La partecipazione è libera e gratuita.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Altro