MONTEFUSCO

 

 

MONTEFUSCOMONTEFUSCO – Dal 28 al 30 agosto 2016, torna l’appuntamento con una delle fiere più antiche d’Italia, la storica Fiera di S.Egidio, nella cittadina di Montefusco. La manifestazione, promossa e organizzata dall’Amministrazione Comunale di Montefusco, con il patrocinio della Regione Campania, la Provincia di Avellino, la Comunità montana del Parteniol’EPT di Avellino e il Gal Partenio, giunge alla sua 600esima edizione. Numerose le novità in cantiere per la storica fiera istituita nel lontano 1416. Dagli interessantissimi convegni in programma ai vari ospiti d’eccezione,  arricchita dalla presenza di svariati espositori. Come di consuetudine, anche quest’anno  l’atteso evento si svolgerà nel mese di agosto, dal 28 al 30, lo spazio fieristico invece questa volta sarà valrizzato dal suo palasport all’interno del quale si esporra prevalentemente l’enogastronomia, il turismo i prodotti tipici locali ed i servizi, proprio per  mettere in primo piano la valorizzazione del territorio. “Questa600^ edizione – Dichiara il Sindaco Gnerre– rappresenta un nuovo inizio per la nostra fiera. Montefusco, pur in un momento per niente facile per il settore fieristico, non si arrende e ha lanciato la sfida per ricostruire un patrimonio storico-economico da anni abbandonato, attraverso l’entusiasmo di chi ha scelto di mettersi a disposizione dell’evento, e soprattutto della città. Saràuna rassegna espositiva che metteràal primo posto il territorio, allo scopo di mostrarne le eccellenze, e cercare di risvegliare quel sentimento di appartenenza che risiede in ciascuno di noi. Continua il primo cittadino “Per farlo dobbiamo tutti offrire il nostro contributo, gli imprenditori con la loro partecipazione, i cittadini con la propria presenza”. A due mesi dall’evento, prosegue l’attività dell’Ufficio Fieracon laraccolta delle adesioni degli Espositori alla 600^ Fiera di S.Egidio che quest’anno vede coinvolti  tutti i settori merceologici, dall”enogastronomia, alla floricoltura e florovivaismo, all’ artigianato,  fino all’energetico, la sostenibilità, il turismo, senza trascurare i tradizionali settori della fiera quali  l’agricoltura e  gli Animali.  I tre giorni di fiera danno vita a una vetrina per tutte le aziende produttrici, conferendo al tempo stesso grande rilievo alle eccellenze locali, quali prodotti enogastronomici come il rinomato Greco di Tufo DOCG e l’artigianato come il famoso tombolo.  “Inoltre– conclude il Sindaco – per incrementare la partecipazione degli espositori abbiamo contenuto i costi di partecipazione al minimo, a partire da 50 euro per uno spazio espositivo per tutta la durata della fiera. L’ingresso per i visitatori invece sarà completamente gratuito, in modo da attirare numerosi potenziali acquirenti. 

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...