CASTELVENERE: STRADE DI VINI

images

 

 

Il vino è talvolta… arte per la comunità che si rigenera e ricrea il paesaggio: artisti ed esperti protagonisti del progetto Strade di Vini
7-14-21-28 febbraio. Castelvenere (BN)
Inizia il 7 febbraio il cammino sulle Strade di Vini. La Sala Consiliare del Comune di Castelvenere (7 e 14 febbraio) e l’Azienda Agricola Capolino-Perlingieri (28 febbraio) ospiteranno talk di alta formazione pensati per coinvolgere tutta la comunità, i produttori, gli addetti ai lavori, i giovani, gli studenti sul tema che ha dato vita all’intero progetto: l’attivazione di strategie partecipate per lo sviluppo e la valorizzazione dei territori rurali. Negli ultimi anni, grazie alle nuove tecnologie, le aree interne stanno acquisendo un ruolo sempre più centrale negli scenari contemporanei, perché custodi di valori differenti, di tradizioni e saperi da preservare, sì, ma anche da rileggere in chiave dinamica, moderna e condivisa. A condurre gli incontri saranno esperti e professionalità riconosciute:Alessandro Ludovico (Neural), Vito Campanelli (IULM), Leandro Pisano e Antonio Izzo (Interferenze), Adam Ardvisson, Alex Giordano e Francesco Martusciello (Rural Hub), Maria Letizia Gardoni e Carmelo Troccoli (Coldiretti), Elena Martusciello (Le donne del Vino), Elio Mendillo (GAL Titerno), Nadia Barrella e Gaia Salvatori (S.U.N.),Antonio Leone (CNR), Iain Chambers e Lidia Curti (Università Orientale di Napoli),Nicola Flora (Federico II) e Aldo Colucciello (B.R.I.O.).
Ai talk seguiranno i Lab di storytelling riservati agli studenti di 5 scuole del territorio. Si tratta di un percorso di formazione ad un uso consapevole delle nuove tecnologie la cui applicazione diventa strategica per la connessione di questi territori delle aree interne nell’infosfera.
Strade di Vini da Castelvenere si sposta a Telese, dove la libreria Controvento ospiterà gli “Incontri con l’autore”, per parlare e confrontarsi con gli scrittori, su temi di forte interesse: il post-digitale, la rural social innovation, l’identità mediterranea, caratterizzata dalla presenza di un mare che è ponte, passaggio e contaminazione tra culture diverse.
Dal 16 al 22 febbraio il collettivo svedese Kultivator e il duo italiano Bianco-Valente saranno ospiti della Residenza Artistica: coinvolgeranno produttori, abitanti, giovani e studenti in un viaggio di riscoperta e riappropriazione dei luoghi, dando vita ad un processo di ricreazione sociale del paesaggio rurale. Dalla land art alla Social Land Art, un’esperienza artistica basata su una visione aperta e democratica dell’arte che diventa attività sociale oltre che strumento di design del territorio. Per la prima Residenza Artistica internazionale realizzata nel Titerno, Tabula Rasa eventi ha messo a disposizione delle borse di studio per ragazzi dai 14 ai 16 anni. Un team di esperti selezionerà, tra più di 40 adesioni pervenute, 12 studenti che avranno così l’opportunità di lavorare a stretto contatto con Kultivator e partecipare a tutte le attività previste dal progetto.
Il 21 febbraio è in programma il finissage del progetto di residenza, durante il quale sarà presentato il lavoro artistico partecipato dalla comunità e dagli studenti.
Ma il vino non si degusta soltanto, il vino si ascolta anche: alla serata di chiusura parteciperà il sound artist Raffaele Mariconte, con la performance live, in anteprima per Strade di Vini, del suo progetto sui suoni del vino, A Year in the Vineyard.
A seguire il Dj set di Gamino – deep eletcronic dub session (from Jambassa | AQuietBump records).
Strade di Vini esplorerà le potenzialità del territorio, per costruire, insieme alla comunità, una visione innovativa delle aree interne e tracciare la mappa dei capitali storici, umani, ambientali e sociali da cui partire per riscrivere il futuro.
Buon viaggio sulle Strade di Vini!

Per il programma completo: www.stradedivini.it
Tabula Rasa eventi 339.4495443/ info@tabularasaeventi.net

1 Commento

Archiviato in Altro

Una risposta a “CASTELVENERE: STRADE DI VINI

  1. gioovanniespositobn

    La Valle Telesina tutta sta facendo “Sistema”, è veramente la principale area del Sannio dove la promozione del territorio e la crescita della qualità dei vini sta facendo passi da gigante. Spero già dalla prossima stagione estiva ci possa essere una ripercussione sulle attività ricettive e ovviamente la vendita del vino delle cantine, per non scordare gli eventi tematici come Vinestate!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...