PRODURRE LATTE

latte-italia-780x480

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Produzione latte: Un settore allo stremo.

In Italia chi produce un bene alimentare primario rappresenta l’anello debole della filiera, ha perso  potere contrattuale a causa della concorrenza estera che offre prezzi molto bassi grazie alle minori spese che affronta per produrre il bene in questione, è indubbio che siamo di fronte ad una stortura che và corretta: non si possono produrre beni simili a costi diversi legati alle condizioni economiche del singolo Stato; la politica dovrebbe porre dei correttivi per ovviare a ciò; Nel frattempo i produttori, dovrebbero industriarsi per inventarsi “cose” ossia pensare di destinare, per esempio, parte del  latte per farne formaggi di alta qualità,oppure  accorciare la filiera arrivando direttamente al consumatore, magari erogando il latte fresco con  macchine/dispenser. Ovviamente bisognerebbe consorziarsi e avere il sostegno da parte delle organizzazioni del settore per lo “start up” e la gestione del “business”.

Non vorrei tediarvi ma per chi vuole vi elenco le spese che un’azienda media con 60 vacche in mungitura (con altrettanti 60 capi giovani da portare allo stato adulto) deve affrontare,
allora partiamo dalle spese primarie, l’alimentazione: una singola vacca si nutre di circa 70/75 q di insilato l’anno, un ettaro di terreno produce in media, in base alle zone, 500/600 quintali, quindi il carico che può sostenere è di circa 8 animali per ettaro, sono 60 capi, quindi abbiamo bisogno di 7,5 ettari. Per produrre, su di un ettaro, l’ insilato costa all’incirca 1400 € (8 ettari per 1400 € =10500 € ) senza contare gli animali giovani che non producono reddito per 2 anni e il loro fabbisogno è di circa il 70% in confronto ai capi adulti(10500 * 70% =7350 €)

Mangiano circa 29 q di fieno l’anno che moltiplicati per 60 animali e 16 € al q , che è il prezzo di mercato, sono circa 28000 € e bisogna aggiungere il costo per il 70% degli animali giovani ( pari a 19600 €).
Mangiano  anche circa  29 q di mangime l’anno che moltiplicati per 60 animali e 28 € al q (prezzo di mercato) sono circa 48720 € e aggiungendo il solito 70 % sono altri 34000 € circa,
senza contare i circa 6000 € di spese per l’energia elettrica, altri 3000 € tra medicinali e fecondazioni per gli animali, l’acqua che bevono, e le varie spese burocratiche.

Una trattrice costa in media sugli 80000 € e ne servono in media 3 in un’azienda e le varie attrezzature che servono costano  circa 20000 €. Gli affitti vanno pagati(400 € a ettaro e un’azienda di tali dimensioni ne ha circa 30/40 = 14000 € circa)… il gasolio per le trattrici, spese paglia 5000 € e poi le strutture in cui tenere gli animali, con tutte le norme per il loro benessere, i possibili eventi atmosferici a sfavore che rovinano il raccolto, e ce ne sarebbero altre miriadi di spese da dirvi ma penso di aver già detto abbastanza.

Il latte che comprate  a 1,30-1,50 /litro al supermercato è quasi tutto estero e lo pagano a 0,18-0,20 € al litro….il nostro nazionale sui 37/40 (il nostro latte è controllato ogni giorno, quello estero …..) provate a far i conti di quanto latte dovrebbero produrre gli allevatori  per pagare le spese, ammesso che abbiano un margine di guadagno e che non si produca in perdita! Ricordiamoci che bisogna anche vivere  e che la giornata lavorativa di un allevatore è di circa 10 ore per 365 giorni l’anno!!

 

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...