SANNIO CONSORZIO TUTELA VINI: Un altro tassello

consorzio sannio

DAL 18 SETTEMBRE LE FASCETTE DI STATO DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE SARANNO DISTRIBUITE DIRETTAMENTE DAL ‘SANNIO CONSORZIO TUTELA VINI’

 

La nuova disposizione giunge a seguito della convenzione stipulata

 con la società Agroqualità e approvata dal Ministero delle politiche agricole

Andrà in vigore dal prossimo 18 settembre la delega  al Sannio Consorzio Tutela Vini per la distribuzione delle fascette di Stato relative alle Denominazioni di Origine Aglianico del Taburno, Sannio e Falanghina del Sannio. A partire da tale data le aziende dovranno richiedere le citate fascette – stampate dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato – al Consorzio, a cui competerà anche la funzione di informare in modo dettagliato e tempestivo le aziende interessate circa le modalità di distribuzione delle stesse.

Questa nuova disposizione giunge  in applicazione dell’articolo 5, comma 8, del DM 19 aprile 2011, con cui è stata stipulata una convenzione, approvata dal Ministero delle politiche agricole, tra la società Agroqualità e il Sannio Consorzio Tutela Vini, con cui si delega quest’ultimo  alla gestione, al ritiro e alla distribuzione delle fascette di Stato relative alle citate Denominazioni di Origine.

Si tratta di un nuovo tassello messo a segno dal Consorzio che riveste, ricordiamo, un ruolo fondamentale nello svolgimento delle attività di promozione riguardanti le DO del territorio sannita. A ciò va aggiunto che lo stesso Consorzio è incaricato dell’attività di vigilanza e ha proceduto alla richiesta di iscrizione nell’apposito registro di un agente vigilatore.

Costi e modalità di gestione di questo importante funzione sono stati fissati dal Consiglio di Amministrazione del Consorzio, nella seduta del 14 marzo scorso.  In particolare è stato fissato il costo di cessione delle fascette in 0,01250 euro per quelle adesive e in 0,01150 euro per quelle a colla. Ogni azienda, nel momento in cui ritirerà i contrassegni di Stato presso il Consorzio, per ogni bottiglia prodotta dovrà versare al Consorzio un contributo per l’attività promozionale che lo stesso svolge pari a 0,0200 euro; mentre per ogni bottiglia prodotta dovrà versare al Consorzio un contributo per l’attività di vigilanza erga-omnes che lo stesso svolgerà pari a 0,0020 euro.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Altro, Editoriali

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...