Il Mercato Lituano

  lituania-2                                                                                                                              Riceviamo e pubblichiamo.
Export Agroalimentare: 10 aziende italiane incantano importatori e buyer dai Paesi Baltici

A Vilnius  ottimi riscontri dopo un’ intera giornata dedicata allo sviluppo di accordi commerciali per esportare il Made in Italy in Lituania.

 

L’agroalimentare italiano si conferma leader di mercato nei paesi esteri.

In particolare,  sono emerse grandi opportunità di mercato durante l’iniziativa imprenditoriale del 18 settembre scorso organizzata a Vilnius dalla Strive, studio di consulenza all’export.

La formula ormai consolidata è quella degli incontri BtoB (business to business), ovvero incontri diretti tra rappresentati di aziende italiane e importatori e buyer specializzati provenienti dai Paesi Baltici che hanno avuto  l’opportunità di conoscere le aziende, di testare i prodotti, di apprezzarne qualità, varietà, tipicità e avviare da subito i primi accordi commerciali per portare i prodotti italiani sulle tavole dei lituani.

Il sistema economico lituano è in crescita già da alcuni anni. La Lituania, paese più popoloso tra le Repubbliche Baltiche, gode di una posizione predominante data la prossimità geografica e commerciale con i Paesi mitteleuropei e dal mese di luglio ha la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea.

L’evento, organizzato presso il Radisson Blu Hotel di Vilnius dalla Strive Export Marketing in partnership con Your Global Partner ha visto la partecipazione di 10 aziende agroalimentari italiane ognuna con prodotti unici rappresentativi della tradizione e cultura regionale e 50 buyer tra importatori specializzati, distributori, scuole di cucina, titolari di gourmet shop, ristoratori, catene di supermercati.

L’indiscusso livello qualitativo dei prodotti agroalimentari presentati a Vilnius è stato riconosciuto ed apprezzato dagli importatori baltici” –  dichiara Francesca Camerlengo, Responsabile Comunicazione della Strive – “che hanno manifestato concreto interesse ad inserire alcune nostre eccellenze Made in Italy all’interno della loro gamma di prodotti. Il consumatore lituano, infatti, già conosce e gradisce i prodotti italiani sempre più richiesti nei supermercati e nei punti vendita specializzati. Ecco perché l’area baltica rappresenta una grossa opportunità per le aziende italiane alla ricerca di nuovi sbocchi di mercato”.

Queste le aziende partecipanti all’iniziativa con importatori e buyer:

Le Otto Terre (vino), Oro della Sabina (olio, confetture, liquori), La Costaiola wines, Peccati di Capri (cioccolatini), Palamita wines,  Italian Food Selection (salumi e formaggi di Parma), Cantalici wines, Vinicola Consoli, Confetture Sardo, Azienda Agricola Capolupo Rosario (vino).

lituania

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...