CAMPANIA STORIES II

campania storiesDopo le giornate dedicate ai Rossi del Sannio, del Cilento, del Falerno Massicano e dell’area Napoletana, si va nella verde Irpinia in quel di Serino dove si propone la nuova annata del Taurasi, il 2009. A causa dei pochi campioni presentati l’organizzazione ha proposto anche annate precedenti: 2008, 2007,2006, nonchè alcune Doc Irpinia Aglianico e Doc Irpinia Aglianico sottozona Campi Taurasini.

L’annata 2009, dal punto di vista climatico, è stata caratterizzata da un andamento freddo e piovoso  nella stagione invernale-primaverile, caldo eccessivo da inizio maggio a fine agosto, dalla seconda metà di settembre molta pioggia, che poteva anche essere una buona cosa per l’Aglianico, vitigno tardivo, ma anche ottobre è stato molto umido non consentendo la vendemmia nei giusti tempi e consegnando uve non perfette.

La produzione totale di Aglianico è aumentata di circa 300.000 bottiglie rispetto al 2008, ma si riducono di 350.000 unità le bottiglie di Taurasi e Taurasi Riserva e ciò ci indica che, per la qualità non eccelsa, molti produttori hanno declassato i loro vini a Doc Irpinia, a conferma di ciò ci risulta che alcune cantine (serie) non faranno il Taurasi Riserva 2009.

Miriade e Patrners in collaborazione con l‘Assoenologi ha introdotto un nuovo gruppo territoriale rispetto ai 4 codificati in occasione di Taurasi vendemmia 2008 (già Anteprima Taurasi):

Quadrante Nord-Riva Sinistra del Calore (Venticano, Pietradefusi, Torre le Nocelle),

Versante Ovest-Le Terre del Fiano (Montemiletto, Montefalcione, Lapio, San Mango sul Calore)

Valle Centrale- Riva Destra del Calore (Taurasi, Mirabella E., Luogosano, Bonito, Fontanarosa, S.Angelo                     all’Esca)

Versante Sud-Alta Valle del Calore (Paternopoli, Montemarano, Castelfranci, Castelveter sul Calore).

La quinta Macroarea è semplicemente “Assemblaggi”, ossia i Taurasi sono prodotti con uve provenienti da due o più distinti territori.

Da questo report non assegnerò più punteggi ai singoli vini presenti ad un evento per evitare antipatiche classifiche che sarebbero solo il risultato di un giudizio altamente soggettivo e figlio di un singolo assaggio e di una singola bottiglia!

Continuerò a dare un voto solo in occasione della degustazione  di un unico vino o di un’unica Cantina.

Allora passando alla mia personale degustazione, ho capito che non è un caso che i migliori vini per struttura e complessità olfattiva appartengono alla categoria Assemblaggi, infatti di fronte alle difficoltà che ha presentato l’annata 2009 alcune Cantine hanno pensato bene di rimediare alle mancanze di determinati territori procedendo ad assemblaggi tra Aglianici di diversa provenienza e sottoponendosi ad un supplemento di “lavoro” in Cantina.

Su tutti il Taurasi Radici di Mastroberardino, poco più giù il Taurasi Mater Domini di Rocca del Principe ed il Taurasi di Feudi s. Gregorio; il Taurasi di Di Prisco mi ha un pò deluso all’olfatto.

La Macrozona Versante Sud ci ha consegnato dei buoni vini le Cantine Amarano, Villa Raiano, Colli di Castelfranci hanno fatto un buon lavoro, ci aspettavamo di più da Tecce, Urciuolo e da Masseria Murata

La Valle Centrale era rappresentata dalla Cantina La Molara che sarà incappata  in qualche errore visto che tutte le bottiglie da me saggiate presentavano più di un problema (come Urciuolo), magari si poteva pensare di saltare questa annata, l’altro vino zonale, Taurasi Opera Mia della Tenuta Cavalier Pepe ci porta a prevederne una buona  evoluzione ma senza sconvolgere, più di tanto, i sensi.

Il Versante Ovest-Le Terre del Fiano aveva come unico rappresentante la Cantina Di Marzo con il Taurasi Albertus, le cui uve sono conferite da Lapio, ebbene  i risultati migliori li ottiene sicuramente con i suoi Greco di Tufo.

Il Quadrante Nord presenta  Cantina Pietracupa, il suo Taurasi non è al livello del suo monumentale/minerale Greco di Tufo; la Cantina Donnachiara con il Taurasi non ha ripetuto l’ottimo risultato dell’annata 2008.

Non vi riporto le altre annate per non rischiare di distrarvi dal vero oggetto della manifestazione:

Taurasi 2009.     E’ stata un’ottima annata? Nun’ tant! Ci ricorda un pò l’annata 2002.

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...