Aggiornamenti sul Vino ” Bio “

Quindi  con questa  vendemmia otterremo i primi Vini Bio.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 177 del 31 /07/ 2012 il dm 15992 del 12 /07/ 2012 in merito alle disposizioni per l’attuazione del regolamento di esecuzione Ue 03/2012.
Questo dm va a modificare il regolamento Ce 889/2008 che riporta le modalità di applicazione del regolamento Ce 834/2007 del Consiglio relative alle modalità di applicazione relative al vino biologico.
A partire dal 1° agosto quindi sono entrate definitivamente in vigore le disposizioni sul vino biologico così come previste dal citato Ce 889/2008. A decorrere da tale data pertanto tutti gli operatori del settore vitivinicolo hanno 30 giorni di tempo per comunicare al proprio ente di controllo e certificazione le giacenze di vini e di altre categorie di prodotti vitivinicoli, suddivise per tipologie e per anno, ottenuti in conformità al regolamento Cee 2092/1991 o al regolamento Ce 834/2007 e detenuti al 31 luglio 2012. Sono tenuti ad inviare la giacenza anche gli operatori che intendono vendere prodotto con la vecchia dicitura “ da uve biologiche”.
Al via dunque la prima vendemmia dalla quale si otterrà finalmente “vino biologico” e non più “vino prodotto da uve coltivate con l’utilizzo del metodo biologico”.

Dal 1° luglio prossimo va definitivamente in pensione il vecchio logo bio (quello circolare con la spiga circondato dalle stelline) per lasciar spazio esclusivamente all’euro-leaf (euro-foglia – marchio rettangolare verde con una foglia fatta di stelline).
A partire dal 1° luglio in ottemperanza a quanto riportato all’art. 95 comma 10 del reg. Ce 889/2008, non sarà più possibile utilizzare etichette e/o confezioni che, approvate in precedenza, riportino i riferimenti al regolamento Cee 2092/91 o al regolamento Ce 834/2007 e che, ancora giacenti in azienda, non siano conformi a quanto disposto dagli artt. 23, 24, 25 e 26 del regolamento Ce 834/2007 e dall’art. 57 al 61 del regolamento Ce 889/2008. Sta, dunque, scadendo la misura transitoria che aveva concesso la possibilità di smaltire etichette e confezioni giacenti in azienda, predisposte e approvate durante il primo periodo di applicazione dei nuovi regolamenti.
Il logo Ue dell’agricoltura biologica, lo ricordiamo, dà ai consumatori la sicurezza riguardo l’origine e la qualità degli alimenti e delle bevande. La presenza del logo sui prodotti assicura la conformità con il regolamento europeo sull’agricoltura biologica.

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...