La tipicità del vitigno Aglianico

Quando si parla di vino Aglianico si tira in ballo la sua “tipicità”, ma un Aglianico non potrà mai essere tipico, non è un vitigno o un vino varietale come può essere un Pinot noir, che ci darà sentori di cassis-ciliegia da cinnammati, o un Cabernet Sauvignon, che ci dà sentore di peperone verde, di pepe da pirazine. La tipicità dell’Aglianico deriva da una cattiva viticoltura e da una cattiva enologia, che genera vini grossolani-tannici-vinosi; negatività che per qualche anno o mesi restano nascoste per l’uso massivo del legno, poi vengono fuori dando un vino invecchiato precocemente. La tipicità scaturiva dal peccato originario, il difetto. Il prodotto diventava omologabile perché tutti facevano gli stessi errori.

Oggi grazie alla cultura enologica e viticola diffusa e offerta da persone come il prof. Moio, l’ enologo A. Pizzi, M. De Simone, S. Fortunato si è capito che il vino Aglianico va fatto curando gli aspetti viticoli (scelta terreni-esposizione-portainnesto-sistemi di allevamento-potature-rese-controllo sanitario delle uve) e gli aspetti enologici (controllo continuo e conoscenza scientifica dei processi ad evitare deviazioni-estrema pulizia delle cantine-investimenti in tecnologia enologica). Il risultato non può che essere un vino che è comparabile ai migliori rossi italiani e, con un maggiore impegno, accostabile anche ai francesi che hanno cominciato a fare vini buoni qualche secolo prima di noi, capendo che il vitigno è uno strumento per fare un grande vino e non un ostacolo. Esempi evidenti ne abbiamo :

Cantina Antonio Caggiano, Cantina Torre del Pagus, Cantina Fontanavecchia, Fattoria La Rivolta, Cantina del Taburno, Cantina Corte Normanna, Cantina Quintodecimo, Cantina Mastroberardino, Cantina La Guardiense ( linea Janare ), Cantina Feudi di San Gregorio e tanti ancora che non hanno ancora la continuità delle cantine sopra elencate ma che sicuramente negli anni confermeranno la qualità che abbiamo già percepito in alcuni loro millesimi recenti.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Altro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...