…Ma allora tutti i vini sono diventati biologici ?

Fino all’otto marzo, i vini, potevano fregiarsi solo del logo in etichetta  “vino ottenuto da uve biologiche”, ora anche della dicitura “vino biologico“.

Vediamo le sostanze che sono state autorizzate dalla Commissione Europea attraverso il Regolamento di esecuzione N.203/12.

Aria – Ossigeno gassoso – Perlite – Cellulosa – Terra di diatomee – Azoto – Argo –

Anidride Carbonica – Lieviti – Fosfato diammonico -Dicloridrato di tiamina –

Anidride solforosa – Bisolfito di potassio o metabisolfito di potassio – Tannini-

Carbone per uso enologico – Gelatina alimentare – Proteine vegetali- Caseina –

Colla di pesce – Ovoalbumina – Caseinato di potassio – Diossido di silicio –

Bentonite – Enzimi pectolitici – Gomma d’acacia (gomma arabica) –

Acido lattico – Acido L tartarico – Carbonato di calcio – Tartrato neutro di K –

Bicarbonato di K – Acido metatartarico – Citrato rameicoAcido L-ascor

bico. Alginato di K – Batteri lattici – Resina di pino di Aleppo – Pezzi di  le

gno di quercia Solfato di rame (autor. fino al 31/07/2015) – Solfato di

calcio (solo per vino da vitigno Generoso) – Acido citrico.

Dei solfiti vi ho  già parlato in un articolo precedente, aggiungo che i limiti di

cui   parlavo (100 mg/L  e 150 mg/L) erano riferiti solo a vini il cui tenore di

zuccheri residui è inferiore a 2 g/L, per tutti gli altri vini, il tenore massimo di

anidride solforosa è ridotto di soli 30 mg/L (rispetto ai limiti previsti per i vini “normali”). Pensate che per gli spumanti siamo

a 235 mg/L e quindi si potrebbe arrivare a 205 mg., e che dire dei passiti tipo

Sauternes o il nostro meno nobile Albana che dal limite max di 400 mg/L (!!!)

passerebbero ai 370 mg. ( Picolit, Moscato di Pantelleria da 300 mg. passano

270 mg.).

Passiamo alle pratiche, processi e trattamenti enologici, consentiti:

– Trattamenti termici con temperature non superiori a 70° C

– Per la centrifugazione e la filtrazione, con o senza coadiuvante di filtrazione inerte, la dimensione dei pori non può essere inferiore a 0,2 micron.

Per

– Trattamenti termici

– Impiego di resine scambiatrici di ioni

– Osmosi inversa.  La Commissione valuterà entro il primo agosto2015.

Vietati:

– Concentrazione parziale a freddo

– Trattamento per elettrodialisi per garantire la stabilizzazione tartarica del

vino.

– Dealcolizzazione parziale del vino.

– Eliminazione dell’ anidride solforosa con procedimenti chimico-fisico.

Rendiamoci conto che tutte le cantine che conosciamo diventerebbero totalmente biologiche, solo qualcuna dovrebbe eliminare i 2-3-4 trattamenti sistemici antiperonospora-oidio e sostituirli con solo rame e zolfo, e i prodotti chimici anti-tignoletta sostituirli con ormoni che disorientano sessualmente i maschi riproduttori.

Siamo alle solite, a colpi di compromessi si arriva sempre ad una cattiva legge (regolamento), le lobbies  decidono per tutti, penalizzando i consumatori, ma anche quei pochi produttori che vogliono realmente fare un vino “quasi naturale” e che verranno cooptati dal grande ombrellone  ” vino bio” che proteggerà tutti o quasi!

1 Commento

Archiviato in Altro

Una risposta a “…Ma allora tutti i vini sono diventati biologici ?

  1. pasquale

    scandalosooo!!! tanto valeva mettere pure l’idrolitina nella lista!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...