Questa è la strada.

La Camera di Commercio di Avellino, nell’ambito dei propri programmi di valorizzazione dei prodotti agroalimentari, è stato il partner, in fiera a Rimini, di ben 20 aziende agroalimentari che hanno promosso il meglio  della produzione delle terre d’Irpinia.La manifestazione si è svolta  dal 25 al 28 febbraio e metteva in evidenza le eccellenze enogastronomiche delle “terre di gusto” in una sezione di SAPORE-tasting experience-2012 dedicate alle specialità italiane ed estere. L’orgoglio irpino si dichiarava fin dall’ingresso, dove un banner di 10 metri accoglieva i visitatori dichiarando: “i nostri prodotti nascono QUI”! Nel Padiglione C5, dedicato alle specialità regionali, negli  Stand 192, 200, 160, i visitatori italiani e stranieri hanno  conosciuto ed assaggiato il sapore autentico di un territorio che esprime la propria antica vocazione agricola con prodotti il cui segreto si tramanda attraverso i secoli. Dal pane e prodotti da forno, per i quali si impiegano le farine dei nobili grani del territorio, all’olio, che in Irpinia vanta anche una delle DOP della regione Campania, è stata una festa di sapori e profumi che hanno solleticato i sensi verso sensazioni ormai sopite o mai conosciute. Dai grani locali si generano anche le paste, fresche e secche, da cucinare secondo le ricette tradizionali o in inediti accostamenti della più ardita cucina contemporanea. Le pregiate nocciole Mortarella e San Giovanni definiscono il gusto dei torroni e dei biscotti tipici, o   sono protagoniste di salutari snack a base di frutta secca, insieme alle castagne che spesso diventano l’anima di deliziosi marron glacé. Il miele irpino mantiene i sentori dei boschi in prossimità dei quali è prodotto, così come i frutti canditi e le conserve, ottime da sole o come ingrediente di raffinata pasticceria. Per gli amanti dei formaggi e i salumi, non c’era che l’imbarazzo della scelta: dai salumi tipici, fra cui spiccavano la soppressate irpine, ai formaggi pecorini  di Carmasciano e a quelli bovini stagionati in grotta,  un piacere prima per gli occhi e poi per il palato gustare le forme affatto omologate dei prodotti e sperimentare il sapore genuino che solo le materie prime locali e la lavorazione artigianale sono in grado di conferire a questi capolavori dell’arte norcina e casearia. Un assaggio di liquori naturali, e il viaggio attraverso le tipicità d’Irpinia può definirsi declinato e completato in tutte le tappe. La Camera di Commercio presenterà i Vini, signori amanti della viticoltura campana, al Vinitaly di Verona: l’appuntamento è dal 25 al 28 marzo 2012. Impossibile mancare!

Benevento, Sannio, diamoci una mossa!

Lascia un commento

Archiviato in Approfondimenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...